NOVITA’: E’ disponibile su Interstudio Tools la nuova applicazione WEB “iT-cerchiature” per un progetto delle cerchiature in acciaio on line. Un’applicazione per progettare cerchiature in pannelli murari multisetto, in edifici multi-piano
Vedi le caratteristiche…
Utilizza subito iT-Cerchiature … 

 

Interstudio ha rilasciato la versione 2.1.3 del foglio elettronico gratuito per il progetto delle cerchiature in acciaio secondo le norme NTC 2008 e successive circolari.

 

cerchiature

cerchiature

La parete oggetto di nuova apertura viene consolidata mediante la posa in opera di una cerchiatura realizzata con profilati di acciaio ancorati alle murature. L’ancoraggio è assicurato anche grazie alla posa in opera di zanche metalliche.

Per le pareti si procede ad un controllo della rigidezza prima e dopo l’intervento determinando la diminuzione della stessa e progettando la cerchiatura in modo che la variazione di rigidezza dopo l’intervento sia compresa fra -15% e +15% di quella prima dell’intervento.

La parete viene inoltre verificata garantendo che la resistenza e la capacità di deformazione, fornite dall’insieme setti-cerchiatura non peggiorino ai fini del comportamento rispetto alle azioni orizzontali.

Sia per lo stato originario che per lo stato modificato si procede al calcolo delle rigidezze, dei tagli ultimi e degli spostamenti ultimi secondo le procedure descritte di seguito.

Nel foglio h, L, s sono rispettivamente altezza, lunghezza e spessore del setto, G è il modulo di elasticità tangenziale.




Per ciascun setto si assume come forza ultima il minimo tra i valori seguenti:

- taglio per fessurazione diagonale (par. C.8.7.1.5). Questo valore è indicato per murature disordinate o in cattive condizioni, altrimenti è consigliabile la relazione del par. 7.8.2.2.2.

- forza derivante dal momento ultimo per pressoflessione (par. 7.8.2.2.1)

- taglio per scorrimento (par. 7.8.2.2.2)

Sulla base della forza ultima minima si determina per ciascun setto lo spostamento relativo corrispondente.

In base al valore minimo di tutti gli spostamenti ultimi dei setti costituenti la parete si ricalcolano le forze resistenti di ciascun setto e quindi ila forza orizzontale ultima della parete.

Per la parete corrispondente allo stato modificato si determina anche la forza che assorbe la cerchiatura metallica in corrispondenza dello spostamento ultimo minimo precedente.

La forza calcolata in questo modo è confrontata con la forza ultima assorbibile dal telaio in acciaio in funzione delle caratteristiche del materiale e dei profilati utilizzati e, se inferiore a quella precedente. È utilizzato quest’ultimo valore.

Lo spostamento ultimo di ciascun setto, par. C.8.7.1.4., viene determinato come percentuale dell’altezza ed in particolare:

0,4%H per meccanismo di rottura per taglio

0,6%H per meccanismo di rottura per pressoflessione.

Si procede quindi alla verifica dell’architrave sia per SLE che per SLU secondo quanto prescritto dalla normativa.

Sono forniti 3 diversi fogli di calcolo:

- Cerchiature NTC 2008 1-2.xls: da utilizzare per aperture in un setto, con un setto iniziale e due setti finali.

- Cerchiature NTC 2008 2-2.xls: da utilizzare per modifiche ad aperture e si abbiano 2 setti all’inizio e 2 setti alla fine.

- Cerchiature NTC 2008 2-3.xls: da utilizzare per modifiche ad aperture e si abbiano 2 setti all’inizio e 3 setti alla fine.

Per diverse combinazioni di setti è semplice ampliare il calcolo copiando e incollando parti del foglio elettronico.

Per ogni setto è predisposta l’analisi dei carichi per i piano superiori e l’indicazione dei materiali.

Il foglio elettronico provvede automaticamente a dimezzare i moduli di elasticità E e G per tenere conto della rigidezza dei setti fessurata invece che di quella elastica.

I setti possono essere considerati a mensola o a doppio incastro inserendo la lettera m per mensola o i per doppio incastro nel campo Vinc. (Vincolo).

Il vincolo a mensola è da utilizzare quando non esista una fascia di piano (finestre a nastri verticali o ultimo piano con finestre che arrivano al tetto).

Anche la cerchiatura può essere considerata a mensola, a doppio incastro o semi-incastrata alla base inserendo le lettere ci (cerniera-incastro), ii (incastro-incastro) o si (semi incastro alla base e incastrata in sommità.

In questo caso la cerniera o il semi incastro sono da utilizzare quando non si riesca a creare un vincolo efficace alla base della cerchiatura.

Il vincolo cerniera-incastro è utile quando non sia possibile effettuare un incastro efficace alla base della cerchiatura e il semi incastro quando si presentino situazioni intermedie.

Scarica i fogli elettronici gratuiti …

 Vedi anche questo articolo …