CYPE Suite cresce: le ultime novità

La Suite CYPE per l’impiantistica e la certificazione energetica cresce con continuità e vengono aggiunti nuovi moduli e nuove funzioni. I miglioramenti e le aggiunte riguardano praticamente tutti i moduli della suite, contribuendo sempre di più a farne l’applicazione impiantistica BIM di assoluto riferimento a livello mondiale.

Ecco alcune delle novità riguardanti la versione italiana, altre novità riguardano le implementazioni per altre nazioni.

Classificazione Rischio Sismico con DomusWall

Il 28 febbraio scorso sono state pubblicate le linee guida per la classificazione del Rischio Sismico, operative dal 1 marzo. Questa classificazione è lo strumento di base per usufruire del così detto “Sismabonus“, l’incentivo fiscale introdotto nella Legge di Bilancio del 2017 e che permette incentivi fiscali fino al 85% del costo sostenuto rimborsabili in 5 anni.

E’ già disponibile la nuova versione di DomusWall in grado di determinare automaticamente la classificazione di rischio di edifici in muratura con il metodo convenzionale.

Il programma determina la classificazione in base al PAM (Perdita Annuale Media attesa) e al IS-V (indice di sicurezza).

Real Time Rendering – beati gli ultimi …

Una delle caratteristiche più utili di Domus.Cad, fino dal 1996, è il Real Time Rendering. Stiamo parlando di oltre 20 anni fa, ma ultimamente altri programmi, che non esistevano nemmeno all’epoca, hanno vantato e continuano a vantare la primogenitura di questa modalità con frasi del tipo: “l’unico BIM con Real Time Rendering integrato”, oppure “Il primo BIM con rendering in tempo reale!”.

Real Time Rendering (o rendering in tempo reale) è una tecnica interattiva della Computer Graphics che crea dei rendering di una scena in frazioni di secondo, in modo da creare un ambiente virtuale dove è possibile sia muoversi che osservare qualsiasi variazione in un tempo brevissimo da sembrare immediato, vale a dire in tempo reale. In architettura questo permette anche di vedere il modello mentre viene creato e modificato, oltre ad interagire direttamente con esso.

Artlantis 6.5 – motore di rendering fisico

Scelto da più di 85.000 architetti, designer, pianificatori, progettisti in più di 80 paesi, Artlantis è la soluzione più intuitiva, pratica per un rendering fotorealistico efficace. Grazie alla sua interfaccia grafica che non richiede nessuna particolare fase di apprendimento e nessuna esperienza in computer graphic, Artlantis può essere appreso in poche ore. Studi fi illuminazione e di materiali, viste e proiezioni parallele, inserimento paesaggistico, panorami a 360 gradi, tour virtuali, animazioni ecc: tutte queste caratteristiche di Artlantis sono state sviluppate per rispondere alle esigenze di velocità e qualità dei progettisti.

La nuova versione 6.5 introduce molte novità, delle quali riportiamo di seguito un sunto. L’aggiornamento dalla versione 6 è gratuito.

Filmato su muratura ordinaria, armata e con blocchi-cassero

La nuova versione del filmato “Calcolo di edifici in muratura ordinaria, armata e a blocchi in CA debolmente armato“ è un estratto, con parlato, del seminario che si è svolto lo scorso 14 giugno presso la sala dell’Ordine degli Ingegneri di Pistoia.

Il filmato ha una durata di 20 minuti e copre in modo semplice e sintetico molti aspetti della progettazione di edifici in muratura, sia affrontando argomenti di carattere generale, validi per qualsiasi programma di calcolo, sia facendo riferimento all’implementazione ed agli esempi realizzati con DomusWall, il programma strutturale di Interstudio che affronta la progettazione di edifici in muratura ordinaria, armata e con blocchi cassero.

 

Alcuni degli argomenti trattati nel filmato sono:

Suite CYPE e Revit: Architettura e Impianti andata e ritorno

cype-revitSull’Area Video di Interstudio è disponibile il filmato CypeLux, Loads, HVAC e Plugin Revit, che descrive un caso concreto di un progetto BIM realizzato partendo dal programma BIM architettonico Revit™ di Autodesk,  proseguendo con i moduli della Suite CYPE per l’illuminazione, gli impianti e l’acustica e infine visualizzando su Revit™ il progetto impiantistico.

Tutto questo è possibile grazie ad un apposito complemento per Revit per la Suite CYPE e al server Open BIM di CYPE.

Progetto Impianti di illuminazione secondo UNI 12464-1

Sull’Area Video di Interstudio è disponibile il filmato sulla progettazione e verifica degli impianti di illuminazione secondo la norma UNI 12464-1 con la suite Cype. Le tematiche trattate nel filmato sono: Flusso di lavoro OpenBIM nella Suite CYPETHERM Definizione del modello di calcolo e dei parametri illuminotecnici Calcolo illuminotecnico con le norma UNI EN 12464-1 Esportazione…

Qual’è il tuo livello BIM?

icone-nuove-pubblicita-ottobre-no-scritteBIM (Building Information Modeling) è forse il termine più usato e abusato in questi ultimi tempi da chi propone programmi per la progettazione. I modelli 3D con elementi architettonici, strutturati e parametrici sono forse l’aspetto più appariscente del BIM, ma questo modo di progettare investe tutti gli aspetti che seguono il corso del progetto, dalla sua ideazione fino alla manutenzione nel tempo della costruzione ed anche dell’eventuale demolizione. Il flusso delle informazioni legate a questo processo fanno parte integrante del concetto di BIM ed avviene tramite formati standardizzati e aperti come il formato IFC (Industry Foundation Class).

Possiamo parlare di vari livelli di BIM in funzione del grado di gestione e condivisione del progetto e delle informazioni che lo riguardano.

Valutazione delle caratteristiche dell’intonaco armato

intonacofibrenetL’intonaco armato è una tecnica di miglioramento delle caratteristiche delle murature molto usata per gli interventi di ristrutturazione degli edifici in muratura esistenti. Consiste in pratica nell’applicare sui due lati della muratura delle reti metalliche o FRP collegate tra loro.

Il modo in cui l’intonaco armato migliora le caratteristiche delle murature è triplice:

  • Miglioramento delle caratteristiche della muratura per effetto del placcaggio e del confinamento del materiale.
  • Introduzione di elementi strutturali resistenti a trazione, quali reti metalliche e reti GFRP, mentre la muratura ordinaria non è considerata resistente a trazione.
  • Aumento dello spessore strutturale della muratura. Mentre l’intonaco normale non è considerato ai fini strutturali, l’intonaco armato è a tutti gli effetti parte integrante della struttura del setto.