Artlantis 6.5 – motore di rendering fisico

Scelto da più di 85.000 architetti, designer, pianificatori, progettisti in più di 80 paesi, Artlantis è la soluzione più intuitiva, pratica per un rendering fotorealistico efficace. Grazie alla sua interfaccia grafica che non richiede nessuna particolare fase di apprendimento e nessuna esperienza in computer graphic, Artlantis può essere appreso in poche ore. Studi fi illuminazione e di materiali, viste e proiezioni parallele, inserimento paesaggistico, panorami a 360 gradi, tour virtuali, animazioni ecc: tutte queste caratteristiche di Artlantis sono state sviluppate per rispondere alle esigenze di velocità e qualità dei progettisti.

La nuova versione 6.5 introduce molte novità, delle quali riportiamo di seguito un sunto. L’aggiornamento dalla versione 6 è gratuito.

Nuovo Artlantis 6 con motore di rendering fisico

Image Size 719x868

E’ stata rilasciata la versione 6 di Artlantis R e Studio. Il nuovo motore fisico corregge secondo le leggi della fisica il motore di rendering di Artlantis 6, caratterizzato dalla sua leggendaria semplicità, permettendo di creare visualizzazioni di grande bellezza e qualità.

Vediamo di seguito. più in dettaglio, alcune delle novità.

Motore fisico

Per creare immagini entusiasmanti, Artlantis 6 include un nuovo motore fisico, che enfatizza il rendering secondo le leggi fisiche del mondo reale, migliorando qualità, precisione, accuratezza dei materiali e conservazione dell’energia.

DigiCad 3D per la mappatura UV delle texture

DigiCad 3D non è solo un programma di fotogrammetria e cartografia. I suoi strumenti di modifica controllata delle immagini lo rendono molto utile per la realizzazione di texture da applicare a modelli 3D.

Il vantaggio principale, rispetto a programmi di tipo pittorico usati in campo grafico, è dato dalla elevata precisione e dal grande controllo di tutte le operazioni.

Ecco alcuni esempi di utilizzo di DigiCad 3D per il trattamento delle texture:

  • Eliminazione della deformazione ottica. Senza questa operazione gli elementi diritti vicino ai bordi sono curvi e quindi la texture non è ripetibile e applicabile
  • Eliminazione della deformazione prospettica. Le immagini reali da utilizzare come texture sono deformate dalla prospettiva del punto di ripresa. DigiCad 3D permette di raddrizzare le immagini per applicarle correttamente sul modello.
  • Mappatura UV dell’immagine. La mappatura UV permette di adattare una texture ad un modello complesso, ad esempio adattare la foto di una persona al modello 3D ella stessa. DigiCad 3D permette di distorcere l’immagine originale in modo che, una volta applicata al modello, risulti corretta.

In questo articolo ci occupiamo di questo ultimo caso con un esempio pratico, adattare l’immagine di una federa ad un modello 3D del cuscino.

Modelli 3D gratuiti su Archive3d

Modelli 3DCon il grande espandersi delle rappresentazioni 3D c’è sempre più richiesta di modelli 3D, di ogni tipo, scaricabili ed utilizzabili nei propri programmi. Tramite una ricerca su Internet è abbastanza facile trovare del materiale, ma spesso è male organizzato, di qualità molto variabile e quindi di difficile scelta e uso.

Fra i vari siti si distingue Archive3D.net, un sito che contiene migliaia di modelli 3D in vari formati, il più comune dei quali 3DS, organizzati per argomenti e ricercabili tramite parola chiave.

I modelli sono disponibili e scaricabili liberamente, senza nessuna registrazione. Il sito contiene diversi banner e pubblicità, necessaria evidentemente per finanziare l’iniziativa, ma, considerato il contenuto, è del tutto accettabile.

Di ogni modello è disponibile un’anteprima, in modo che è possibile rendersi conto di cosa di tratta e del livello di qualità. Ecco alcuni esempi:

Artlantis 5 – Novità per rendering e animazione

E’ uscita la versione 5 di Artlantis R e Artlantis Studio. Il programma è ancora basato sui concetti che ne hanno fatto fino ad oggi un successo mondiale, con oltre 85000 utenti: velocità operativa, facilità di uso e alta qualità di rendering e animazione; se consideriamo questi tre fattori assieme, Artlantis è sempre stato il numero 1 e, con la versione 5, la sua supremazia è ancora più evidente.

Basato sulla finestra di anteprima che mostra in continuo un feedback immediato delle scelte e delle modifiche, con Artlantis anche gli adulti imparano rapidamente come quando erano bambini, provando. Non sappiamo a cosa serve un cursore? Non importa cercarlo sul manuale, basta muoverlo e guardare cosa succede nella finestra di anteprima. Non è chiara una spiegazione del manuale? Basta provare per avere tutto chiaro. Artlantis è il programma “cotto e mangiato”, si compra e si usa subito.

Interstudio fa corsi su tutti i programmi prodotti e distribuiti, ma non su Artlantis, perché un corso di Artlantis dura 1 ora al massimo, dopo di che è stato detto tutto quello che serve.

Tutto questo è sempre stato vero, dalla prima versione, ma con la nuova versione 5 è ancora più vero.

Una versione in prova valida per 30 giorni è scaricabile dall’Area Download.

 

LE NOVITA’

 

Texture per tutti

Le texture non bastano mai e quindi chi si occupa di rendering è sempre alla ricerca di immagini di buona qualità.

Una semplice ricerca su Internet permette di trovare migliaia di texture,buone e meno buone. Alcuni siti richiedono una registrazione, mentre altri permettono di scaricare le texture senza particolari procedure.

In questo articolo diamo alcune indicazioni su tre siti. Abbiamo provato le texture con i programmi Domus.Cad Pro, Artlantis e Nonio C, ma possono essere utilizzate con la grande parte dei programmi 3D di architettura, modellazione e rendering.

Domus.Cad Pro e Std – Corso il 19 aprile

Corso Domus.Cad ProVenerdì 19 aprile prossimo si terrà presso la sede di Interstudio un corso di approfondimento sull’uso di Domus.Cad Pro e Std, con particolare riferimento alla prossima nuova versione 1.1.

Il corso si rivolge principalmente agli utenti attuali che desiderino sia approfondire le conoscenze del programma in generale che le novità specifiche delle nuove versioni.

Il corso di Domus.Cad prevede i seguenti argomenti principali:

Domus.Cad Day – Incontro fruttuoso con gli utenti

L’11 ottobre ha finalmente avuto luogo il Domus.Cad Day. E’ stato un incontro fruttuoso fra sviluppatori ed utenti, i cui frutti si vedranno nelle prossime versioni di Domus.Cad.

Daniele Cavallini ha illustrato alcune funzioni della prossima versione, quale un nuovo ispettore intelligente, che guida il progettista nell’uso migliore del programma, con una velocità di esecuzione maggiore e nello stesso tempo un controllo migliore dei risultati.

Sauro Agostini ha illustrato le linee guida dello sviluppo a medio termine di Domus.Cad, nelle varie direzioni che si delineano fino da oggi, quali la rappresentazione grafica, il disegno, la modellazione, il rendering, la comunicazione, l’integrazione con altre applicazioni, lo sviluppo mobile e le web-applications.

Artlantis 4.1 con Maxwell Render

Abvent ha rilasciato la versione 4.1 di Artlantis Render e Studio con molte novità, tra le quali è in evidenza il supporto per il motore di rendering Maxwell Render di Next Limit Tecnologies. Questo nuovo renderer permette di combinare l’estrema velocità e qualità del rendering interattivo di Artlantis con la potenza e l’acuratezza fisica di Maxwell render.

Ecco una lista delle novità di Artlantis 4.1

Domus.Cad Std e Pro – Corso del 25 maggio

Venerdì 25 maggio prossimo si terrà presso la sede di Interstudio un corso di approfondimento sull’uso dei nuovi Domus.Cad Pro e Std.

Il corso si rivolge principalmente agli utenti attuali che desiderino sia approfondire le conoscenze del programma in generale che le novità specifiche delle nuove versioni.

Il corso di Domus.Cad prevede i seguenti argomenti principali:

  • Utilizzo ottimale degli elementi parametrici architettonici, sia in 2D che in 3D, con particolare riguardo alle situazioni non standard, come quelle nel recupero edilizio.
  • Connessioni complesse, inserimento di rilievi fuori squadra, muri a scarpa, volte di vario tipo.
  • Gli strumenti di modellazione per la creazione di elementi architettonici e oggetti di arredamento.
  • L’organizzazione del progetto, le tavole di disegno, il computo metrico.
  • L’utilizzo della vista 3D interattiva
  • La comunicazione con altri programmi
  • Rendering e inserimento fotografico nel paesaggio
  • Comunicazione con Artlantis Render
  • Le nuove funzioni di Domus.Cad Pro
  • Domande e risposte