Texture per tutti

Le texture non bastano mai e quindi chi si occupa di rendering è sempre alla ricerca di immagini di buona qualità.

Una semplice ricerca su Internet permette di trovare migliaia di texture,buone e meno buone. Alcuni siti richiedono una registrazione, mentre altri permettono di scaricare le texture senza particolari procedure.

In questo articolo diamo alcune indicazioni su tre siti. Abbiamo provato le texture con i programmi Domus.Cad Pro, Artlantis e Nonio C, ma possono essere utilizzate con la grande parte dei programmi 3D di architettura, modellazione e rendering.

Aggiornamento Artlantis – Rendering e animazione in promozione

Sconto speciale del 40% sugli aggiornamenti di Artlantis fino al 31 Maggio

E’ una occasione unica e irripetibile per tutti gli utenti di Arlantis R e Studio dalla versioni 1 alla versione 3. Ricordiamo che per gli utenti di Artlantis 4 l’aggiornamento alla versione 4.1 è gratuito.

Artlantis R e Studio sono strumenti unici e ideali per realizzare rendering in alta risouluzione e filmati facilmente e in tempo reale. Il nuovo motore FastRadiosity™ permette di calcolare immagini in radiosity, anche in modalità Anteprima. Un’altra caratteristica innovativa è rappresentata dagli oggetti e dalla vegetazione 3D, che possono essere trascinati e modificati direttamente nella finestra di anteprima, anche in funzione della stagione. Questo permette agli utenti di creare rapidamente differenti scenari virtuali in una ambientazione realistica.

L’interfaccia di Artlantis, così come le altre sue funzioni, risponde alle richieste di velocità di calcolo, tempi di apprendimento ridotti, grande semplicità operativa e rappresentazioni foto realistiche in alta risoluzione.

Tra le novità di Artlantis 4.1 segnaliamo:

Inserimento paesaggistico – Foto digitali e geotagging

L’inserimento paesaggistico consiste nell’inserire nel paesaggio un modello virtuale, in modo da rappresentare in modo fotorealistico la situazione finale di un progetto architettonico.

La teoria è molto semplice, in fondo si tratta di di generare il modello tridimensionale dallo stesso punto di vista dal quale è stata ripresa la fotografia, ma la realtà non sempre è così semplice.

Inserimento paesaggistico con Domus.Cad

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le macchine fotografiche digitali e gli smartphone ci aiutano, inserendo all’interno della fotografia numerose informazioni tecniche definite “metadata”. Tali informazioni sono visualizzabili con molti programmi di gestione delle fotografie.

Alcune macchine fotografiche e ormai tutti gli smartphone sono dotati di GPS e in questo caso i metadata contengono anche le coordinate geografiche del punto di ripresa.

Queste informazioni possono essere utilizzate in modo proficuo per generare un modello virtuale il più possibile congruente con la fotografia. Le informazioni più importanti sono: ora e data della ripresa, lunghezza focale dell’obiettivo e coordinate del punto di ripresa.

Domus.Cad Pro e Std – Corso il 19 aprile

Corso Domus.Cad ProVenerdì 19 aprile prossimo si terrà presso la sede di Interstudio un corso di approfondimento sull’uso di Domus.Cad Pro e Std, con particolare riferimento alla prossima nuova versione 1.1.

Il corso si rivolge principalmente agli utenti attuali che desiderino sia approfondire le conoscenze del programma in generale che le novità specifiche delle nuove versioni.

Il corso di Domus.Cad prevede i seguenti argomenti principali:

Applicando parla di Domus.Cad: il BIM prima del BIM

Applicando e DOmus.Cad ProL’arch. Carlo Magrì ha scritto sulla rivista Applicando un articolo approfondito su Domus.Cad Pro, mettendo in evidenza, oltre agli aspetti tecnici del programma, anche altri aspetti interessanti sulla filosofia di sviluppo e sulle modalità distributive.

Seguono alcuni brevi stralci dell’articolo.

A proposito del BIM
“Nato nel 1990, Domus.Cad incarna la storia del disegno CAD sul computer Apple e, sin dai suoi esordi, propone un approccio rivoluzionario la cui portata solo in questi ultimi anni viene realmente compresa. Possiamo, infatti, definire Domus.Cad il primo software che aderisce al paradigma BIM (Building Information Modeling) su Mac …”

Il 3D interattivo
“Quello che stupisce di Domus.Cad sin dalle sue prime uscite è la possibilità di visualizzare contemporanemanete alla pianta anche una rappresentazione tridimensionale del proprio progetto, che possiamo completare con texture, luci e ombre portate; questa rappresentazione non è statica ma risulta animabile in tempo reale, consentendo walkthrough interattivi attraversi i quali “entrare” letteralmente all’interno degli spazi progettati”

Artlantis 4.1 con Maxwell Render

Abvent ha rilasciato la versione 4.1 di Artlantis Render e Studio con molte novità, tra le quali è in evidenza il supporto per il motore di rendering Maxwell Render di Next Limit Tecnologies. Questo nuovo renderer permette di combinare l’estrema velocità e qualità del rendering interattivo di Artlantis con la potenza e l’acuratezza fisica di Maxwell render.

Ecco una lista delle novità di Artlantis 4.1

Domus.Cad Pro e Std – Corso del 15 giugno

Venerdì 15 giugno prossimo si terrà presso la sede di Interstudio un corso di approfondimento sull’uso dei nuovi Domus.Cad Pro e Std.

Il corso si rivolge principalmente agli utenti attuali che desiderino sia approfondire le conoscenze del programma in generale che le novità specifiche delle nuove versioni.

Il corso di Domus.Cad prevede i seguenti argomenti principali:

Domus.Cad Std e Pro – Corso del 25 maggio

Venerdì 25 maggio prossimo si terrà presso la sede di Interstudio un corso di approfondimento sull’uso dei nuovi Domus.Cad Pro e Std.

Il corso si rivolge principalmente agli utenti attuali che desiderino sia approfondire le conoscenze del programma in generale che le novità specifiche delle nuove versioni.

Il corso di Domus.Cad prevede i seguenti argomenti principali:

Artlantis 4 – Più velocità, più qualità e iVisit3D

E stata rilasciata da parte di Abvent la nuova versione 4 di Artlantis R e Studio.

Artlantis si interfaccia direttamente con i migliori programmi CAD e BIM quali Domus.Cad™, ArchiCad™, Revi™t, Vectorworks™ e altri. Sono inoltre supportati i formati 3D più popolari tra i quali DXF, DWG, 3DS, DWF, OBJ e FBX.

Disponibile in due configurazioni Artlantis offre una linea di prodotti che rispononde alle diverse necessità pratiche di architetti, arredatori, urbanisti, organizzatori di mostre e eventi, paesaggisti ecc. Artlantis Studio inoltre non solo genera immagini di alta qualità, ma anche rendering dinamici, come panorami iVisit3D, oggetti VR e animazioni.

Come le precedenti versioni anche Artlantis 4 è basato sul concetto originale dell’anteprima interattiva , che fornisce un immediato feedback di tutti i settaggi modificati dall’utente, con una semplicità operativa e una velocità di esecuzione senza paragoni.

Le novità in Artlantis 4